top of page
  • Silvia Ciusani

IMMERGIAMOCI DI NUOVO NELLA CULTURA LIBANESE!

Aggiornamento: 9 ago 2022

Revisione a cura di Martina Di Palma

La gastronomia libanese

Rieccoci finalmente a parlare del Libano. L’argomento di oggi sarà la cucina: i piatti tipici, i migliori ristoranti e i posti in cui mangiare libanese una volta tornati a casa.

Innanzitutto, c’è da dire che la cucina libanese è tra le 10 più buone al mondo, i suoi ingredienti e le sue spezie sono alla base di molte cucine mediorientali.

Sapevate che la cucina libanese ha influenzato anche quella occidentale?

Partiamo subito da 3 dei miei piatti preferiti in assoluto: shawarma, tabbouleh e manāqīsh.


Shawarma

Il nome deriva dal turco e il suo significato originario era “ruota” per il modo in cui viene preparata la carne: le fette vengono salate, marinate e poi disposte su uno spiedo rotante dove vengono grigliate. Si tratta di un panino con carne marinata (pollo o manzo), insalata, pomodori, laban e altri ingredienti che si possono aggiungere a piacere. Il miglior posto dove mangiare lo shawarma in centro città è sicuramente “Bar bar”, una catena di ristoranti aperti 24/7 in tutto il Libano.


Fonte: Canva

Tabbouleh

Se invece preferite le verdure alla carne, ecco il piatto perfetto per voi. Consiste in un'insalata a base di prezzemolo, con bulgur, cipollotti e menta finemente tritati, pomodoro e cetrioli a pezzetti, il tutto condito con succo di limone e olio di oliva. Solitamente questo piatto viene proposto come antipasto o contorno, ma da “Zaatar e Zeit” lo potete trovare come portata principale, servito con la quinoa. Il tabbouleh è perfetto per un pasto leggero e fresco durante l’estate.


Fonte: Canva

Manāqīsh

La colazione, il pranzo, la merenda e la cena che preferisco. Queste simil pizzette sono perfette per qualsiasi momento della giornata. Si tratta di un piatto popolare realizzato con pasta di pane condito a gusto (come più si preferisce); le mie farciture preferite sono zaatar e formaggio oppure carne con qualche goccia di limone. Mi ricordo ancora i pranzi davanti all’università o le colazioni prima di partire per qualche escursione.



Questi sono di gran lunga i miei piatti preferiti, ma potrete trovarne altri mille altrettanto buoni come l’immancabile hummus, il babaganoush e i falafel.

Ma ora concentriamoci sui luoghi in cui mangiare queste prelibatezze! Vi suggerisco alcuni dei migliori ristoranti che ho provato, non solo in città: oltre a “Bar Bar”, per lo shawarma, il mio preferito era “Bait” per la cucina tipica e “Roadster” per gli hamburger. Se avete voglia di pizza, però, vi dovrete accontentare di “Domino’s “perché non c’è nient’altro di buono in centro città. Se avete la possibilità di spostarvi e raggiungere “Aley, potrete mangiate un’ottima pizza in stile italiano!


Fonte: Canva

E se una volta tornati a casa avete nostalgia di tutto questo cibo buonissimo? Nessun problema, anche in Italia troverete ottimi ristoranti libanesi. La mia esperienza è limitata a Milano, qui il miglior ristorante libanese in assoluto è “Beirut Restaurant”, in zona Porta Romana.


Anche per questa volta è tutto, spero di aver stimolato maggiormente il vostro interesse verso questa magnifica città e questo splendido Paese. A presto con un altro articolo su Beirut!

bottom of page